La colazione prima di correre.

La colazione prima di correre.

Fare o no colazione prima di correre? E se sì, quale? Scopriamolo insieme.

La colazione prima di correre è un argomento molto dibattuto che solleva opinioni contrastanti anche in runner esperte. C’è chi non riesce a non fare colazione prima di una corsa (almeno un caffé…!), mentre altre amano correre a digiuno. Innanzitutto sfatiamo un mito: mangiare prima di correre al mattino non è un obbligo ne tantomeno è necessario.

Meglio fare colazione prima o dopo la corsa?

Alla domanda se sia preferibile mangiare prima di correre o dopo non esiste una risposta giusta e una sbagliata. Dipende dalle preferenze personali, dalla quantità di km che vi accingete a percorrere, da cosa avete mangiato la sera prima a cena,…Le variabili sono molte e non è detto che ciò che preferisco io (spoiler: per me solo corsa a digiuno) vada bene per un’ altra persona.

In una contesto alimentare sano ed adeguato alle vostre esigenze non bisogna  per forza mangiare prima di correre. Il corpo immagazzina scorte energetiche ad ogni pasto e, se avete mangiato a sufficienza la sera prima, al mattino sicuramente non avrete esaurito le riserve. Se, tuttavia, avete in programma una seduta particolarmente intensa o lunga, oppure se nel pasto precedente non avete introdotto molte calorie, può essere preferibile consumare una leggera colazione.

Mangiare prima di correre cinque, dieci o addirittura venti km, non è indispensabile, mentre per distanze superiori le cose si complicano. Non esiste, quindi, un obbligo a consumare la colazione prima o dopo la corsa, tuttavia, qualora decidiate di uscire dopo aver mangiato, sarà meglio aspettare almeno un’ ora prima di iniziare l’ allenamento.

Al di là dell’ orario che avete scelto, la cosa fondamentale da tenere in considerazione è la quantità e la qualità del cibo che andrete a introdurre.

Cosa mangiare a colazione prima di correre?

O sarebbe meglio dire, cosa NON mangiare prima di correre 😉 . Sicuramente evitate alimenti troppo ricchi di grassi e zuccheri come il cioccolato, le merendine industriali e i biscotti farciti, ma anche il tanto di moda avocado è troppo pesante da digerire prima di correre. Preferite cibi semplici e preparazioni poco elaborate con pochi ingredienti, come fette biscottate, pane, crackers,..

Meglio puntare sui carboidrati e non sulle proteine in questa fase, in quanto sono i primi che vi forniscono l’ energia. Le proteine, con la loro funzione ricostruttiva per il tessuto muscolare, saranno ottime dopo l’ allenamento. Comunque, che voi scegliate del pane col miele piuttosto che una mela, l’ unico accorgimento da rispettare è non eccedere con la quantità.

E’ fondamentale non mangiare troppo per evitare di sovraccaricare l’ apparato digerente e scongiurare fastidiosi crampi addominali. Esempi di porzioni adeguate sono una mela, oppure tre noci, o tre fette biscottate (in alternativa mezzo pacchetto di crackers) con un velo di marmellata.

Lascia un commento